Ciclosporina: effetti indesiderati

Come vi dicevo ieri, la ciclosporina ha molti effetti collaterali ed è importante restare sotto controllo.


Oggi è il mio settimo giorno di assunzione di Sandimmun e penso di non avvertire nessun fastidio riconducibile a quelli elencati nel bugiardino. Brevemente, vi elenco quali sono.


Innanzitutto ci sono dei parametri da tenere controllati, perché la ciclosporina potrebbe alterarli:


  • Disfunzioni di fegato e reni

  • Anomalie della pressione sanguigna

  • Livelli di grassi nel sangue


È poi necessario prestare attenzione agli effetti collaterali:


  • Problemi al fegato

  • Glicemia alta

  • Nausea

  • Alti livelli di acido urico o potassio nel sangue

  • Crescita eccessiva delle gengive

  • Ulcera allo stomaco

  • Spasmi muscolari

  • Intorpidimento

  • Globuli bianchi bassi

  • Febbre

  • Acne

  • Crescita eccessiva di peli

  • Perdita di appetito

  • Stanchezza

  • Convulsioni


Questi sono i più comuni, ma in realtà ve ne sono molti altri. Le indicazioni complete le trovate qui.


Per questo è importante controllare acido urico e bilirubina (fegato), i livelli di potassio, la glicemia e tutti quei valori di cui vi parlavo ieri.


Ci sono poi delle indicazioni da seguire per l'assunzione, come ad esempio la necessità di mescolare lo sciroppo con succo di mela o arancia (io ho scelto la mela, l'arancia mi fa prudere le labbra) e il divieto di assumerlo con il succo di pompelmo; ovviamente è consigliato anche un orario regolare.


E voi? Qual è la vostra esperienza con la ciclosporina per la cura della dermatite atopica?


Lascio qui di seguito dei link che ho trovato interessanti sull'argomento.


A presto,


Emma


La ciclosporina può essere indicata in casi rasi di dermatite atopica particolarmente grave. La dose abituale è di circa 2 à 3 mg/kg/j [5]. Bisogna tenere sotto stretto controllo la tensione arteriosa e la funzione renale, oltre alle costanti biologiche standard. Il trattamento verrà prescritto solo per qualche mese, e sin dall'inizio bisogna prepararsi a gestire il «dopo ciclosporina» riprendendo con assiduità il trattamento standard. La ciclosporina consente dunque di «superare una fase» ma purtroppo non di guarire definitivamente la DA, obiettivo attualmente impossibile.

https://www.google.com/amp/s/www.my-personaltrainer.it/Foglietti-illustrativi/Sandimmun_Neoral.html%3fgoogle-amp=1


Purtroppo non esistono ad oggi evidenze sicure riguardo l’efficacia e la sicurezza di terapie di lunga durata con CsA. Nel breve periodo, invece, dosaggi elevati appaiono più efficaci nell’ottenere una rapida risposta clinica. I numerosi effetti avversi che gravano sull’assunzione del farmaco hanno indotto molti studiosi a consigliare regimi terapeutici tarati sul minimo dosaggio efficace per ciascun paziente. La CsA presenta effettivamente innumerevoli effetti collaterali, reversibili, da lievi (cefalea, ipertricosi, iperplasia gengivale, parestesie) a gravi (ipertensione arteriosa, insufficienza renale), con un rate settimanale compreso tra l’1 e il 28,2% per i primi e tra lo 0 e il 2,2% per i secondi. La somministrazione del farmaco deve comunque essere necessariamente accompagnata da un attento monitoraggio, in particolare della pressione arteriosa e della funzionalità renale; la rilevazione di un’alterazione dei suddetti parametri costituisce indicazione alla riduzione o alla sospensione della terapia.

Tratto da https://www.termecomano.it/news/nuove-linee-guida-la-gestione-della-dermatite-atopica







0 visualizzazioni

latopica.da@gmail.com

Proudly created with wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now