Alternative alla paraffina

Ciao a tutti!

Nei giorni passati ho tentato di informarmi a proposito di creme adatte a noi atopici che non contengano paraffina ed ora vi racconto cosa è emerso dalla mia ricerca.


Non avevo mai dato troppo peso alla composizione delle creme che mi consigliavano i dermatologi: mi limitavo a pensare che se me le consigliava un medico dovevano essere sicuramente sane e supponevo che, se erano in vendita in farmacia, sicuramente avrebbero avuto una composizione migliore di quelle da supermercato.

Negli ultimi tempi, con la voglia di approfondire che questo blog mi sta donando, ho scoperto che in realtà non è affatto come pensavo e che la quantità di roba che mi spalmavo addosso, se pure da un alto mi stava aiutando, dall'altro lato poteva essere dannosa.


L'ingrediente che ricorreva in ogni crema era la paraffina. E' praticamente in ogni crema destinata a noi con la dermatite atopica. Nei post precedenti ho già raccontato del perché non costituisca una scelta sana (e se volgiamo nemmeno etica), perciò non mi ripeto. Ho cercato di andare oltre e trovare qualcosa di alternativo.


Non ho trovato creme destinate a noi atopici che siano totalmente naturali.


Ciò non esclude che esistano e io non ne sia a conoscenza. Ho però trovato (e testato) una linea di cosmetici bio che viene prodotta proprio qui in Liguria. Si chiama Helan ed è una delle prime aziende di prodotti naturali in Italia, fondata negli anni Settanta da una ricercatrice universitaria insieme al marito. I loro prodotti sono davvero molto delicati e li ho trovati validi, nutrienti e adatti alla mia pelle. Certo, sono un pochino costosi... Ma, si sa, la qualità ha il suo prezzo. Giustamente. E la scelta di utilizzare solo prodotti naturali e biologici comporta spese maggiori per i produttori.


Non contenta di non aver trovato un'alternativa alle creme farmaceutiche che fosse proprio pensata per chi ha la dermatite atopica, ho pensato di rivolgermi a chi ne sa sicuramente più di me, ovvero il famoso sito SaiCosaTiSpalmi (presente anche su Facebook a questa pagina). Barbara Righini da anni promuove l'utilizzo di prodotti biologici, naturali, ecosostenibili ed etici. E' chiedere troppo? Pare di no, visto che sul suo sito sono recensiti centinaia di prodotti: è davvero molto bello ed interessante e vi invito a farci un giro! Barbara è stata molto gentile e disponibile nel rispondere alla mia mail. Purtroppo, però, nemmeno lei è a conoscenza di prodotti ecobio dedicati alle pelli atopiche:

Non conosco prodotti specifici ecobio per atopici. So che quelli farmaceutici che, come dici, sono a base paraffinica, sono fatti così secondo il principio che la paraffina sia inerte e che quindi abbia meno possibilità di qualsiasi altro ingrediente di causare allergie.
Sappiamo bene che però la paraffina comporta un'altra serie di criticità, in primis quella ambientale.
Avendo tantissimi clienti con dermatiti atopiche ho visto che, mediamente, viene ben tollerato l'olio di ribes nero (che è molto sfiammante) e soprattutto una skin care con prodotti basici, che abbiano pochissimi ingredienti, il più semplice possibile.
Semplice non significa banale o poco efficace :)

Barbara ci racconta questo in base all'esperienza diretta coi suoi clienti. Mi ha anche consigliato di visitare un sito, ma non lo voglio citare adesso, in maniera veloce. E' veramente molto interessante e gli dedicherò uno dei prossimi post: voglio parlarne con cura!


Torniamo alla risposta di Barbara e al risultato delle sue osservazioni: l'olio di ribes nero.

Cos'è? Be', ora che l'ho scoperto, mi chiedo perché non l'abbia mai sentito prima e sono davvero curiosa di provarlo e raccontarvi se e come aiuta. Il ribes nero (o ribes nigrum) è infatti ricco di particolari composti antiossidanti che favoriscono la produzione di cortisolo. Cortisolo! Ci aiuterebbe quindi a combattere l'infiammazione senza l'assunzione di farmaci. Si tratta di un "cortisone naturale", con inoltre proprietà antistaminiche. Antinfiammatorio, antiossidante e antistaminico: sembra troppo bello per essere vero! Non vedo davvero l'ora di testarlo. Voi lo conoscete? Potete consigliarmi?


Come sempre, concludo il post con l'aggiornamento sulle mie condizioni. Diciamo che va così così: ho le palpebre lievemente tagliate, il collo irritato, dormendo ho grattugiato un po' troppo le braccia... Non sono tanto a posto, ma, come raccontavo, sto passando da una cerimonia a un'altra e l'alimentazione è troppo sregolata per avere delle pretese.


Alla prossima. Un abbraccio,


Emma


#dermatite #dermatiteatopica #atopicdermatitis #eczema #paraffina #oliodiribesnero #ribesnero #ribesnigrum #barbararighini #saicosatispalmi #cortisolo





0 visualizzazioni

latopica.da@gmail.com

Proudly created with wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now